“Obiettivi di bonifica e destinazioni d’uso” di Elisa Carloni in Urbanistica e Appalti

articolo di elisa Carloni – Urbanistica e Appalti, fasc. n. 6/2019

L’articolo analizza il delicato tema del rapporto tra normativa ambientale e disciplina urbanistica nell’ambito delle procedure di bonifica dei siti contaminati in relazione al tema dell’individuazione degli specifici livelli di bonifica richiesti. La normativa ambientale, compresa quella antecedente all’attuale Codice dell’ambiente, richiamando la “destinazione d’uso” dei siti quale parametro da utilizzare per fissare l’obiettivo di bonifica, non specifica cosa si debba intendere contale espressione. In assenza di un’espressa definizione a livello normativo, sono andati sviluppandosi differenti e contrapposti orientamenti giurisprudenziali e dottrinali sul punto: un primo filone ha interpretato tale espressione come riferita alla destinazione d’uso urbanistica impressa negli strumenti di pianificazione generale, un’altra corrente ha invece ricondotto l’espressione “destinazione d’uso” all’uso effettivo che del sito viene fatto in concreto.